Fieno “Maccaroni Canepinesi”

Fieno

“Maccaroni Canepinesi”

Maccaroni Canepinesi

Senza dubbio il prodotto più conosciuto ed amato della tradizione popolare Canepinese e della Tuscia Viterbese. Si tratta di un tipo disfoglia all’uovo sottilissima, lavorata artigianalmente e tagliata rigorosamente al coltello. I Maccaroni Canepinesi, “Fieno Canepinese” per i forestieri, vengono impastati utilizzando esclusivamente uova fresche intere e farine di altissima qualità.

L’impasto è fatto esclusivamente con farina di grano tenero, una piccola percentuale di grano duro e uova intere di gallina. Non utilizziamo conservanti, coloranti o altri additivi. Gli ingredienti devono essere naturali, come quello che usavano le nostre nonne!

L’estrusione sottovuoto dell’impasto, la trafilatura al bronzo della sfoglia, la pre-essiccazione in tempi rapidi, consentono un vantaggio in termini di colorazione e omogeneità della superficie e migliorano in maniera rilevante la shelf-life del prodotto finito.

Il taglio è fatto al coltello, mantenendo intatte le caratteristiche strutturali del formato, nel pieno rispetto della tradizione canepinese. Non utilizziamo sistemi di estrusione o laminatura: il taglio risulta irregolare e la lama taglia le sfoglie che vengono arrotolate a mano una ad una.

L’essiccazione a basse temperature conferisce un’ottimale tenuta della cottura e consente una conservazione del prodotto superiore ai 24 mesi. “Delicati e leggeri, si sciolgono in bocca!”

Valori Nutrizionali
Valori medi per 100g di prodotto
 
Valore energetico (kJ/kcal) 1179/282
Grassi (g) 3,39
di cui acidi grassi saturi (g) 1,00
Carboidrati (g) 51,29
di cui zuccheri (g) 1,23
Fibre (g) 2,46
Proteine (g) 11,22
Sale (g) 0,08

Ingredienti: farina di GRANO tenero tipo “0”, UOVO intero di gallina, semola di GRANO duro Kronos®.

Tempi di cottura: 3 min/ 2 min “al dente”.

Durata del prodotto: 24 mesi

Packaging: astuccio protettivo con tagliandino illustrativo.

Peso: 250 g / 500g

Composizione scatole: 14 astucci / 8 astucci

 

 

 

 

Il consiglio dello Chef.

Per l’ottimale cottura e scolatura, utilizza almeno 1 litro d’acqua ogni 100g di pasta e termina la scolatura su un panno (possibilmente di canapa).

Per i veri “bongustai”: provate i maccaroni canepinesi al ragù il giorno successivo, dopo averli ripassati in padella con un filo d’olio EVO.

Condividi le tue ricette utilizzando l’hashtag:

#maccaronicanepinesi

#fienodicanepina